Vai ai contenuti

Menu principale:

Willy Brandt


Mobilità Sostenibile Natale 2018

Archivio

CAMPAGNA PER LA MOBILITA' SOSTENIBILE COMO NATALE 2018/2019

Iniziativa del Circolo Willy Brandt grazie al patrocinio di


___________________


Fondazione CARIPLO ha concesso un Patrocinio oneroso, con un contributo di 5.000,00 €, al circolo Willy Brandt per la realizzazione di una campagna di mobilità sostenibile, da realizzare a Como in concomitanza con l'evento Città dei Balocchi, per incentivare all'uso del mezzo pubblico per gli spostamenti in occasione di questa kermesse che attira migliaia di visitatori.
La campagna oltre all'elargizione di Fondazione CARIPLO è stata sostenuta da Nini Binda che ha coperto parte dei costi della campagna di pubblicità sul principale quotidiano locale e da Luigi Ostinelli di JMD Comunicazione che ha fornito a proprie spese il progetto grafico ed i file per la stampa.
La campagna ha visto la pubblicazione di 5 pagine intere sul principale quotidiano di Como nelle giornate di sabato 1/12/2018, sabato 8/12/2018, sabato 15/12/2018
A conclusione il 19 gennaio 2019 è prevista un 'iniziativa nella forma del workshop con i sindaci dell'area urbana di Como per stimolare la massima condivisione ed i coordinamento delle 23 municipalità, individuate da uno studio di Fondazione CARIPLO, che formano l'area urbana ed il cui coinvolgimento è indispensabile per la definizione di un progetto credibile di mobilità sostenibile.

LETTERA DEGLI INTENTI DEL CIRCOLO SULLA MOBILITA' SOSTENIBILE


INTANTO A NATALE MUOVITI DOLCEMENTE


Il Circolo Willy Brandt ci sta provando a dare un contributo diverso alla questione della mobilità a Como e nella sua area urbana, che non sia la solita lamentazione o il solito io l’avevo detto. I livelli di traffico raggiunti in questi giorni per l’accesso alla Città dei Balocchi sono da record, quasi da emergenza, testimoniano come quella manifestazione ormai sia un appuntamento da non perdere per migliaia di persone e rappresenti un contributo importante all’economia di Como. Ciò deve spingere a cercare soluzioni efficaci e condivise.

Oggi si tratta di riuscire a costruire una convergenza di orientamenti e di iniziative nelle 23 diverse municipalità su un ambito che, secondo uno studio di Fondazione CARIPLO, interessa circa 200.000 residenti in un’area di 150 kmq. Infatti, la risposta del solo capoluogo a poco serve in una territorio con un’orografia quasi unica al centro di flussi turistici sempre più significativi. Serve, al contrario, fare squadra riducendo polemiche e contrapposizioni sterili. Tutti sanno, tra quei 200.000 abitanti e 23 municipalità, che il rallentamento del traffico nella città si riverbera in negativo nei loro stili di vita, nella loro qualità del vivere, sui livelli di inquinamento e sulla loro salute. Allora bisogna ricominciare da lì. Si deve avere la forza di superare il localismo più piccolo e l’interesse particolare anche del cittadino. Provare a risolvere la questione vuole dire affrontare tutti assieme i temi della tangenziale, della mobilità sostenibile e del trasporto pubblico. Vuol dire destinare gli utili milionari delle aziende di trasporto al miglioramento della mobilità. Noi ci stiamo provando. Grazie anche al sostegno di Fondazione CARIPLO, abbiamo cominciato mettendo assieme numerosissimi di quei 23 sindaci in un primo incontro, cui ne seguirà un secondo a breve dove proveremo a proporre una intesa che individui politiche concertate per la soluzione dei problemi alla mobilità di cose e persone nell’alveo della “mobilità sostenibile” e affronti il tema delle emergenze, come è il caso di queste giornate.
Ma intanto, con 2 immagini grafiche, abbiamo provato a stimolare la collaborazione di tutti suggerendo, almeno a Natale, il muoversi “dolcemente” e con “il cervello”.



Torna ai contenuti | Torna al menu